Tradizioni in Musica (Viviana Loriga)

Riceviamo e condividiamo con grande piacere le note di accompagnamento alla tesi di laurea magistrale di:

Viviana Loriga
“Tradizioni in musica” – I riti della Settimana Santa in Sardegna

[…] Con la tesi dal titolo: “Tradizioni in musica” – I riti della Settimana Santa in Sardegna –  conseguita da Viviana Loriga presso il prestigioso PIMS (Pontificio Istituto di Musica Sacra) in Roma, è stato reso un omaggio alla propria terra natia. Il lavoro introduce il tema partendo essenzialmente dalla disciplina che studia la musica popolare e tradizionale per affondare nelle radici culturali e storiche dell’isola attraverso le varie dominazioni straniere e, sin dall’epoca prenuragica cui si riconduce la vera cultura sarda. Prosegue con l’analisi della musica al servizio del culto e della fede  e quindi con il canto per la liturgia e non solo, per giungere alla rappresentazione dei riti della settimana santa  e quindi de Sos Cantores per introdurre il Canto a Concordu e Chidasantinu, fino ai canti devozionali dei Gosos (Laudes)  ed ancora, i Cantu a Tenore o a Boghe de Tenore rappresentando le varie teorie circa la loro misteriosa origine ed enunciandone le caratteristiche timbriche e vocali. La Commissione Pontificia è rimasta peraltro piacevolmente colpita ed affascinata dalle tradizioni suggestive dell’isola e dalle particolarità timbriche dei Cantores tradizionali; ancor più a seguito dell’interpretazione canora  della laureanda che ha accompagnato con un Concerto l’esame finale, nel quale tutto il mondo accademico ha potuto apprezzare il canto tradizionale “O Tristu Fatale Die” rimusicato per un ensemble  di violini, viola e violoncello.
Nell’elaborato sono d’uopo i ringraziamenti a coloro che hanno contribuito ed arricchito la ricerca donando una propria opera, come il poeta bortigalese pluripremiato, signor Antonio Sannia e a chi ha rielaborato un brano tradizionale  ai fini esecutivi, il M°Gabriele Russo ma anche a chi, ha concesso l’uso di parte del materiale di ricerca: “I più sentiti ringraziamenti all’Associazione Culturale Sas Enas che con devozione ed amore per la cultura musicale tradizionale del paese ha concesso l’uso della loro raccolta documentale”. […]

(Viviana Loriga – 17 Giugno 2019)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *